ROMA, 11 GEN – Nel 2016 ben 124.076 persone sono espatriate, in aumento del 15,4% rispetto al 2015. E ad aumentare sono soprattutto i giovani: oltre il 39% di chi ha lasciato l’Italia nell’ultimo anno, ben 48.600, ha tra i 18 e i 34 anni (+23,3%). Sono dati  contenuti nella XII edizione del rapporto “Italiani nel mondo” della Fondazione Migrantes. Dati che fanno dire all’europarlamentare e vicesegretario federale della Lega Lorenzo Fontana che “serve una strategia di rientro, il Paese non può permettersi di svuotarsi di energie fresche e di costruttori di futuro”. Fontana guarda anche alle “idee messe in campo in altri Paesi: banche dati condivise tra aziende e università contenenti l’elenco delle nostre professionalità all’estero, incentivi a chi assume un lavoratore rientrato in Italia, un piano per il credito dedicato a chi vuole stabilirsi come lavoratore autonomo, aiuti alle famiglie. La sinistra pro migranti in questi anni si è dimenticata dei migranti di casa nostra”.

 

Foto Repubblica-L’Espresso