firma_petizione

FIRMA ANCHE TU

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sull’equiparazione giuridica della compravendita di bambini
attraverso la pratica della maternità surrogata alla tratta di esseri umani e di organi.

Il Parlamento europeo,

visto l’articolo 133 del suo regolamento;

viste la Convenzione europea dei diritti dell’uomo e la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea;

A. Considerando che la tratta di essere umani costituisce una delle forme peggiori di violazione dei diritti umani, poichè trasforma gli esseri umani in merci e rappresenta un’offesa alla dignità e all’integrità dell’essere umano;

B. considerando che la famiglia, unità fondamentale della società, formata biologicamente da un padre ed una madre, deve ricevere la protezione e l’assistenza di cui necessita per poter svolgere integralmente il suo ruolo nella collettività;

C. considerando che le tecniche di fecondazione assistita espongono le donne ad una stimolazione ormonale atta a potenziare la funzione ovarica tramite iniezioni quotidiane sottocutanee, e che tale stimolazione accresce il rischio di aumento o insorgenza di tumori collegati alla sollecitazione ormonale, in particolare le neoplasie dell’ovaio, dell’endometrio, della mammella, della tiroide e il melanoma anche definiti tumori “ormono-sensibili”;

D. ricordando le numerose ricerche scientifiche che statuiscono l’importanza della relazione intrauterina “madre-bambino” e gli studi effettuati nel campo dell’ “attaccamento prenatale quale relazione fondamentale per un normale e sano sviluppo emotivo, sociale, psichico del bambino;

E. sottolineando che, in molti paesi del mondo la maternità surrogata è considerata un reato e che esiste, in molti paesi, il concetto legale per cui la donna che partorisce un bambino ne è considerata la madre a tutti gli effetti, e gli accordi prenatali sulla futura nascita sono considerati nulli;

1. chiede alla Commissione e al Consiglio di avviare tempestivamente il processo di equiparazione giuridica della compravendita di bambini attraverso la pratica della maternità surrogata/utero in affitto/traffico delle partorienti, alla tratta di esseri umani e di organi.

FIRMA ANCHE TU

* campi obbligatori


FacebookTwitterGoogle+LinkedIn